Nel nostro allevamento usiamo esclusivamente i prodotti:
Kelynse by Paola Cerisola

Prodotti italiani di qualità eccezionale.
Come per i mangimi e gli integratori anche per la cosmesi decidiamo di affidarci ad una ditta italiana per sostenere l' economia del nostro paese e per rispettare l'ambiente (evitiamo spedizioni da paesi lontani)

Vecchie credenze e sane abitudini

Sono tante le leggende e i luoghi comuni ancora fortemente radicati sull'igiene dei cani. Fino a qualche anno fa infatti si pensava che l'igiene fosse addirittura dannosa per i nostri amici a 4 zampe. Al giorno d'oggi fortunatamente i veterinari più aggiornati e i nuovi prodotti a disposizione stanno permettendo di superare queste vecchie credenze. Ovviamente in un'epoca in cui i cani si lavavano con detersivo per i piatti o per i panni era bene non lavarli troppo spesso, del resto fino a poco più di un secolo fa si pensava che anche per gli esseri umani lavarsi fosse dannoso. Al giorno d'oggi grazie all'utilizzo di prodotti specifici e sicuri, appositamente studiati per i nostri amici animali, è possibile lavare con una cadenza maggiore I nostri cani. Se per il volpino italiano non è necessario effettuare lavaggi mensili è comunque possibile farlo in tutta sicurezza se la si ritiene un esigenza per la convivenza. Personalmente lavo tutti i miei cani, volpini o no una volta al mese, questo mi permette anche di mantenere una routine di corrette abitudini, come la pulizia di denti ed orecchie, un controllo accurato della pelle e una sana abitudine alla manipolazione.

Volpino Italiano: un pelo speciale 

Il manto bianco e soffice a dispetto di ciò che si potrebbe pensare non necessita di cure particolari.

Una spazzolata settimanale e periodici bagnetti sono sufficienti. 

Il volpino presenta due tipi di pelo, un pelo di copertura più lungo ed il sottopelo, più corto e lanoso.

il pelo di copertura ha una tessitura particolare (tecnicamente definita vitrea) che repelle lo sporco.

Se anche il vostro piccolo dovesse rientrare infangato o sporco dalla passeggiata basterà aspettare che si asciughi ( o usare un phon se preferite) e spazzolarlo per riavere il vostro batuffolo bianco.

Diverso invece il discorso per chi volesse avventurarsi nel mondo delle esposizioni cinofile. In questo caso sarà opportuno valutare caso per caso i prodotti ed i trattamenti più adatti, per esigenze di questo tipo potete contattarmi direttamente,sarò felice di aiutarvi a ideare il programma di mantenimento e la preparazione allo show più adatta al pelo del vostro volpino

Volpini "campagnoli" 

I volpini che vivono in campagna necessitano di meno cure ma è comunque bene avere piccoli accorgimenti. Una spazzolata settimanale con una spazzola con denti di legno evita la formazione di piccoli nodi, sempre meglio non trattare il pelo totalmente asciutto ma utiizzare specifici prodotti per evitare di stressare il manto.

Le unghie posteriori in questo caso non necessitano di ritocchi ma le unghie delle zampe anteriori spesso devono essere accorciate soprattutto i due speroncini.

E' bene lavare comunque il cane ogni 3 mesi circa

Volpini di città 

Se il vostro volpino vive in città, a contatto con smog e inquinamento vi consiglio un bagnetto con cadenza mensile, vi potrete rivolgere ad una toelettatura professionale o provvedere voi stessi. Per un cane di questa taglia un lavatoio o una doccia andranno benissimo.

I Cani che trascorrono la magior parte della giornata in casa consumano meno le unghie che andranno regolarmente accorciate.

Nonostante il volpino sia un cane molto rustico in estate prestate attenzione alla temperatura dell asfalto, se uscite durante le ore più calde  e dovete camminare a lungo sull asfalto prendete in considerazione la possibilità di proteggere i polpastrelli da possibili ustioni. in commercio esistono apposite creme. Se non le trovate potete mettere sui polpastrelli un po' di burrocacao e spruzzare sopra una semplice lacca, questo servirà a protegere almeno in parte i polpastrelli


Abituate fin da piccoli ed in modo graduale i vostri volpini a spazzola, tavolino, bagnetto e soprattutto phon in modo che non viva la toelettatura come un esperienza spiacevole

Il bagnetto del volpino italiano

 
  1. Prima di lavare il vostro volpino spazzolatelo con cura per togliere più pelo morto possibile e togliere eventuali piccoli nodi, prestate attenzione soprattutto alla zona dietro le orecchie
  2. Bagnate con cura tutto il cane con la maschera pre shampo ,prestate attenzione il pelo folto non è facile da inzuppare completamente, usate sempre acqua tiepida e ricordate di non far andare l acqua nel naso
  3. Diluite lo shampoo secondo le istruzioni  e insaponate accuratamente seguendo sempre la direzione del pelo, arrivando bene alla cute. prestate maggior cura alla zona anale e genitale ed alle zampe
  4. Sciacquate abbondantemente
  5. Usate sempre un po' di balsamo dopo lo shampoo, in piccole quantità, lasciate in posa qualche minuto e sciacquate totalmente
  6. ASCIUGATE bene il cane per evitare dermatiti

La muta nel volpino italiano 

1 o 2 volte l'anno il vopino italiano fa la muta, cioè perde tutto il sottopelo. L'inizio di questo periodo necessità di una maggiore attenzione alla cura del mantello. In questo periodo è meglio spazzolare quotidianamente il vostro cane e fare due bagnetti a distanza di 10 giorni l'uno dll'altro per aiutarlo a liberarsi del pelo morto, in questo modo ne perderà anche meno in giro per casa. In questa fase la qualità dei prodotti utilizzati è ancora più importante.

Bianca in forte muta dopo l allattamento, la muta oltre che dalle temperature e dalle ore di luce è fortemente influenzata anche dai livelli ormonali. Le giovani femmine fanno mute più imponenti rispetto ai coetanei maschi o alle femmine anziane

Lacrimazione e macchie rosse nel volpino italiano 

La lacrimazione è un processo fisiologico in tutti i cani, nei cani chiari si evidenzia però un antiestetica ossidazione rossastra del pelo sotto l'occhio.

Nel caso di lacrimazione importante è sempre bene escludere probemi di tipo veterinario con una visita.

Possiamo limitare l'ossidazione del pelo mantenendo pulita ed asciutta la zona perioculare.

Molti utilizzano per pulire gli occhi impacchi di camomilla, personalmente preferisco affidarmi a prodotti specifici per la pulizia degli occhi dei cani o alla semplice acqua borica.

Una volta puliti gli occhi con un dischetto di cotone si puo' asciugare bene sempre con cotone e per mantenere asciutta la zona si può applicare con un pennelino da trucco pulito un po' di fecola di patate sotto l'occhio, prestando attenzione a non mandare a polvere nell'occhio.

Ricordate comunque che il problema è solo di tipo estetico

 

Pettini e spazzole adatti al volpino italiano


La scelta dello shampo adatto è fondamentale NO SAPONE DI MARSIGLIA, NO SAPONE PER I PIATTI, NO PRODOTTI DA SUPERMERCATO, NO PRODOTTI PER BAMBINI, NO SHAMPOO SBIANCANTI CHE ROVINANO LA TESSITURA VITREA


E SOPRATTUTTO RICORDATE MAI TOSARE IL VOLPINO

MAI LAVARE IL VOSTRO VOLPINO CON ACQUA E ACETO.

L' aceto oltre a non lavare ha un ph estremamente acido dannoso per la cute del cane. Per approfondire vi rimando ad un articolo scritto sul notissimo "Ti Presento il cane" proprio su una delle credenze popolari più difficili da superare